Green Pass e Green Pass Rafforzato

Pubblicato il 9 dicembre 2021 • COVID-19

Dal 6 dicembre, è entrato in vigore il Green Pass Rafforzato (Super Green Pass), ovvero la certificazione verde rafforzata. 

Vediamo quali sono le risposte alle domande frequenti sul Green Pass Rafforzato, sulle nuove limitazioni e regole da seguire (FAQ Governo).

Qual è la differenza tra Green Pass base e Green Pass rafforzato?
Il Green Pass base indica che la Certificazione verde Covid-19 è stata fatta per avvenuta vaccinazione, guarigione dall’infezione o effettuazione di un test antigienico rapido o molecolare.
Il Green Pass Rafforzato (o Super Green Pass) prevede, invece, la Certificazione verde Covid-19 per chi si è vaccinato o è guarito dall’infezione.

Sono esclusi, quindi, i cittadini che hanno effettuato test antigienico rapido o molecolare. Le esenzioni per i minori di 12 anni e chi ne ha diritto, previa certificazione medica, sono valide anche quando viene richiesto il Green pass rafforzato.

Per avere il Green Pass rafforzato, bisogna scaricare una nuova Certificazione verde Covid-19?
No, basterà presentare il proprio Green Pass da vaccinazione o guarigione agli addetti alle verifiche. La validità spetterà all’app Verifica C-19.

Cosa cambierà dal punto di vista dei trasporti?
Dal 6 dicembre, sarà obbligatorio essere in possesso del Green Pass (anche quello base) per poter salire sui mezzi di trasporto pubblico locale, come autobus e metro. Rimane l’obbligo del Green Pass per aerei, navi, treni e traghetti.

Cosa cambierà per l’accesso a eventi e luoghi chiusi?
Il Super Green Pass sarà obbligatorio per chi si vorrà sedere al chiuso in bar e ristoranti, anche in zona bianca.
In zona arancione, occorrerà essere in possesso del Green Pass rafforzato per prendere il caffè al bancone, mentre, sarà consentita, in zona bianca e gialla, anche senza pass.

Sempre in zona arancione, ai non vaccinati non sarà possibile mangiare ai tavoli di un locale, neanche all’aperto.

Per quanto riguarda, invece, musei, cinema, discoteche e stadi, non si entrerà senza il pass. In zona bianca e gialla, basterà il Green Pass base per entrare nei musei, mentre per cinema, teatri, concerti, discoteche, stadi e palazzetti (che avranno una capienza al 75% all’aperto e al 60% al chiuso), servirà il Super Green Pass.

Cosa cambia per il lavoro?
Il Green Pass base resta obbligatorio in tutti i luoghi di lavoro, sia pubblici che privati, comprese le mense.

Gli unici obbligati a dover avere il Super Green Pass (e quindi la terza dose) sono i lavoratori sanitari e delle RSA. Dal 15 dicembre, l’obbligo si estende anche al personale scolastico, alle forze di polizia e ai militari.

Quali sono le novità per alberghi e strutture ricettive?
Per poter prenotare una stanza, occorrerà il Green Pass base, che dovrà essere utilizzato anche per accedere ai ristoranti degli hotel, sia all’aperto che al chiuso.
In zona gialla e bianca, il cliente potrà sedersi all’aperto anche senza il pass, mentre al chiuso servirà quello rafforzato.

Quali sono le novità per feste e cerimonie?
In zona bianca e gialla, servirà il Green Pass base per partecipare alle feste successive a battesimi, comunioni e matrimoni (quindi, basterà anche solo il tampone).
In zona arancione, servirà il Super Green Pass.

Quali sono le novità per negozi e servizi?
Per entrare nei centri commerciali, non servirà alcun pass, in zona bianca e gialla. In zona arancione, invece, si potrà fare shopping solo col Super Green Pass, nei giorni festivi e nei weekend. Nei giorni feriali, invece, potranno entrare anche i non vaccinati, anche in zona arancione.

Senza il pass, si potrà anche usufruire di servizi come il parrucchiere, l’estetista e tutti i negozi e gli uffici pubblici, che forniscono servizi.

In allegato, potrete trovare una tabella riassuntiva, con tutte le novità introdotte e le eventuali limitazioni.

tabella_attivita_consentite
Allegato formato pdf
Scarica